Progetto a valere sul PAC Calabria 2007/2013 scheda III nuove azioni 2020
con il patrocinio di
Le Strade del Paesaggio
Con il supporto di
progettazione e realizzazione
Cluster

Edizione 2018

L’edizione 2018 de Le Strade del Paesaggio ha ospitato e messo in mostra il lavoro di tre grandi autori internazionali, David Loyd, John Pomeroy e Miguel Angel Màrtin.

V for Vendetta è stato il titolo dell’esposizione dedicata a Loyd, fumettista inglese noto per aver disegnato l’omonima graphic novel scritta da Alan Moore. John Pomeroy è tra gli autori della retrospettiva dedicata al mondo Disney WOW! Fantasia in mostra. L’animatore statunitense è autore di Pocahontas, Fantasia 2000, Winnie the Pooh e Tigger Too e The Simpsons Movie. Beyond the Dark ha invece raccolto alcune tra le illustrazioni più forti, dissacranti e provocatorie dello spagnolo Miguel Angel Màrtin, che il TIME ha definito essere il miglior disegnatore europeo di fumetti.

Tra gli ospiti del Festival ci sono stati anche Lelio Bonaccorso e Marco Rizzo che hanno presentato Salvezza, edito da Feltrinelli Comics, reportage a fumetti della loro esperienza a bordo della Acquarius, nave di soccorso della ONG SOS Mediterranée. Sono passati per l’Artist Alley anche Gio Quasirosso, autore dell’illustrazione che è stata il manifesto di questa edizione, Giulio Rincione, Sergio Gerasi, i Casa Surace, Francesco Di Bella, Andy e Fraffrog.
Nell’incantevole cornice del Castello Svevo di Cosenza si sono svolti, come ogni anno, tantissimi eventi dedicati al fumetto, ai videogiochi, al mondo dei Cosplay e ai più piccoli. Questa dodicesima edizione del Festival si è, infine, conclusa con l’assegnazione del quarto Premio Andrea Pazienza, voluto da Cluster Società Cooperativa e Marina Comandini e coordinato da Raffaele De Falco.
In giuria erano presenti Chiara Rapaccini, Miguel Angel Màrtin, Dario Sansone, Francesco Di Bella, Mauro Marcheselli, Gianni Brunoro e Giacinto Di Pietrantonio. Durante la cerimonia si è tenuta l’esibizione del cantautore Di Bella accompagnato al pianoforte da Dario Della Rossa, musicista della Brunori Sas.